Press ESC to close

Consejos para adoptar regularmente para que la campana siempre permanezca operativa y funcione bien

La cappa aspirante ha un ruolo importante in cucina: è responsabile dell’evacuazione dei fumi durante la cottura. È quindi logico che nel tempo il suo cappuccio si scurisca e si sporchi. Per non parlare del fatto che il suo filtro antigrasso cattura molta polvere e umidità. Ma ammettilo, tendi a trascurare troppo spesso questo dispositivo. Ma, affinché la cappa rimanga sempre operativa e funzioni bene, è necessaria la sua pulizia. Sebbene in commercio esistano rimedi appositi, puoi ripristinarlo facilmente con prodotti naturali che probabilmente hai già in casa, ecco alcuni consigli da adottare con regolarità.

Pulire la cappa con detersivo per piatti

Pulisci il cappuccio

logo pinterest

Pulire la cappa – Fonte: spm

Esistono vari modi efficaci per pulire la cappa, ma in realtà tutto dipende dalle sue condizioni. Quando lo sporco non è così visibile all’esterno, sarà più che sufficiente del detersivo per i piatti mescolato con acqua tiepida. Il metodo è molto semplice e veloce: applicare il detergente su una spugna umida, quindi passare con cura l’alloggiamento della cappa. All’interno è possibile applicare acqua di aceto, preferibilmente sotto forma di spray. Lascia riposare la soluzione per circa 15 minuti, quindi strofina l’interno del cappuccio con il lato ruvido di una spugna.

Pulisci la cappa della cucina con il bicarbonato di sodio

Se lo sporco vi sembra ostinato,   uno dei rimedi più efficaci per pulire la cappa, rimane il bicarbonato di sodio. Probabilmente conosci già le prestazioni smacchianti e sgrassanti di questa polvere biancastra, che viene spesso utilizzata per molteplici attività a casa. Questo prodotto aiuta in particolare a eliminare le macchie secche su biancheria da letto o materassi. Sarà quindi perfettamente utile per far risplendere la tua cappa. Come procedere ? Versa qualche cucchiaio di bicarbonato di sodio in un bicchiere e una piccola quantità di acqua. Le proporzioni dipendono dalle condizioni del dispositivo e dalla quantità di sporco. Applicare la soluzione sulle zone sporche e lasciare in posa per 15 minuti. Quindi pulire con un panno umido fino a quando il residuo bianco non sarà completamente scomparso. Pulizia garantita!

Pulire il filtro antigrasso della cappa

logo pinterest

Pulire il filtro antigrasso della cappa – Fonte: spm

Come pulire il filtro antigrasso della cappa della cucina?

Oltre all’involucro esterno, il dispositivo dispone anche di un filtro che, se sporco, può danneggiare l’aria ambiente. Dovrebbe quindi essere lavato il più spesso possibile. Solo che quando il grasso vi si deposita e si accumula,  la sua eliminazione è molto laboriosa.  Ecco perché sarebbe più saggio pulirlo ogni giorno, preferibilmente dopo ogni cottura.

Questa è in realtà la parte più complicata da pulire: perché è in questo filtro che si concentra la maggior quantità di grasso assorbito dalla cappa. Si consiglia inoltre di pulirlo una volta al mese. Ma dipende anche dal tipo di cottura che sei abituato a fare. Se cucini di più con il vapore, il pasticcio non sarà così pesante come se preparassi regolarmente cibi fritti.

Possiamo semplicemente pulirlo direttamente in lavastoviglie? È possibile sì, ma a una condizione. Non utilizzare pastiglie 3 in 1 o 5 in 1, poiché contengono additivi che intaccano il bagno di cromo presente in tutti i filtri antigrasso delle cappe. Pertanto, se il filtro non è in acciaio inossidabile, è meglio evitare la lavastoviglie.

Quando i filtri sono metallici, si consiglia di metterli in una bacinella con acqua tiepida, poco sapone neutro e uno o due tappi di ammoniaca. Lasciare per qualche ora fino a quando il grasso si ammorbidisce correttamente. Quindi strofinare con una spugna morbida e risciacquare con acqua tiepida. E voilà, il filtro della tua cappa sarà come nuovo!